Tinca gobba di Poirino


Una pregiata varietà di Tinca Gobba Dorata ha trovato nelle acque basse, calde e limacciose del Pianalto di Poirino il proprio habitat ideale

Apprezzata per le carni delicate, sode, non grasse e dal gusto pulito conferito dai fondali d’argilla rossa, la Tinca Gobba Dorata, ha ottenuto dall’Unione Europea la Denominazione di Origine Protetta ed è stata adottata da Slow Food come uno dei Presidi della Provincia di Torino.
Questo pesce viene consumato tradizionalmente fritto o nella preparazione classica carpione piemontese marinato in una emulsione di aceto, vino bianco ed erbe aromatiche, da mangiare freddo come piatto estivo. Oppure utilizzata come condimento nel risotto, cucinandola dopo averne lasciato asciugare le carni in lembi di tela per almeno ventiquattro ore, o come base nei sughi della cucina tipica del Roero. La bottarga è invece ottenuta dalle sacche di uova di tinca accuratamente fatte asciugare con il sale fino ad ottenere una consistenza compatta.

La Tinca gobba di Poirino fa parte dei prodotti tipici della Provincia di Torino

Per saperne di più visita >

paniere_prodotti_tipici







Il Cammino di Don Bosco è un progetto di
Città metropolitana di Torino e Strade di colori e sapori