Osservatorio Astronomico, Pino T.se


Dal 1912 la collina Bric Torre Rotonda, nel territorio di Pino Torinese, è sede dell’Osservatorio Astronomico, qui trasferito da Palazzo Madama di Torino, divenuto negli anni un’importante istituzione scientifica riconosciuta a livello internazionale

Con gli anni Trenta i diversi direttori che si succedettero alla guida dell’osservatorio si trovarono ad affrontare numerosi problemi, legati sia all’inadegiuatezza di strumenti e personale che al disinteresse delle istituzioni, soprattutto negli anni della seconda guerra mondiale.

planetario2

Il piano di rilancio dell’osservatorio partì nel 1966, sotto la direzione di Mario Girolamo Fracastoro, che portò un forte impegno nel settore dell’astromentria, installò nuovi cannocchiali  e sopraelevò la cupola di cinque metri. Nel 1974 venne inaugurato lo strumento più prezioso dell’osservatorio, un telescopio a specchio di oltre un metro di apertura, situato in nuova struttura edificata in cemento armato foderato di vetri. Nel 2007 è stato realizzato il planetario INFINI-TO, museo dell’astronomia e dello spazio, importante istituzione di rilievo nazionale.

planetario4

Il planetario INFINI-To ospita numerose installazioni interattive che permettono al visitatore di sperimentare e approfondire temi astronomici. Oltre alla collezione del museo è possibile assistere a spettacoli nel planetario digitale, seguire visite guidate, percorsi interattivi e cimentarsi in esperimenti scientifici attraverso laboratori.

www.planetarioditorino.it

I tracciati


Cammino alto

Torino, Parco di Superga, Cinzano, Colle Don Bosco Lunghezza km 55,40 / Dislivello pos. 1300 m


Cammino medio

Baldissero, Pavarolo, Montaldo T.se, Marentino, Arignano, Colle Don Bosco Lunghezza km 42,6 / Dislivello pos. 1120 m


Cammino basso

Torino, Pecetto T.se, Pino T.se, Chieri, Riva presso Chieri, Buttigliera d’Asti, Colle Don Bosco Lunghezza km 46,5 km / Dislivello pos. 615 m


Le varianti

Il Cammino di Don Bosco offre due varianti: la variante della Canonica di Vezzolano e della Strada del Papa e la variante di Buttigliera d’Asti.







Il Cammino di Don Bosco è un progetto di
Città metropolitana di Torino e Strade di colori e sapori