Moncucco (Cascina Moglia)


Come giovane garzone Don Bosco soggiornò due anni a Cascina Moglia, caratteristico esempio di dimora rurale tipica della zona

cascina-moglia

Le condizioni economiche in cui viveva Giovanni insieme alla madre e ai due fratelli non gli consentivano di realizzare il desiderio di studiare. Nel febbraio del 1928 andò a lavorare come garzone a Cascina Moglia, dimora rurale ai confini tra Moncucco T.se e Mombello, dove rimase per venti mesi alternando lavoro, lettura, preghiera e aiutando il parroco don Cottino nel catechismo.

I tracciati


Cammino alto

Torino, Parco di Superga, Cinzano, Colle Don Bosco Lunghezza km 55,40 / Dislivello pos. 1300 m


Cammino medio

Baldissero, Pavarolo, Montaldo T.se, Marentino, Arignano, Colle Don Bosco Lunghezza km 42,6 / Dislivello pos. 1120 m


Cammino basso

Torino, Pecetto T.se, Pino T.se, Chieri, Riva presso Chieri, Buttigliera d’Asti, Colle Don Bosco Lunghezza km 46,5 km / Dislivello pos. 615 m


Le varianti

Il Cammino di Don Bosco offre due varianti: la variante della Canonica di Vezzolano e della Strada del Papa e la variante di Buttigliera d’Asti.







Il Cammino di Don Bosco è un progetto di
Città metropolitana di Torino e Strade di colori e sapori