Colle don Bosco


La collina oggi nota come “Colle Don Bosco” è il luogo ideale per riscoprire le origini della straordinaria personalità del santo e della sua opera diffusa in tutto il mondo

Su questa collina, nella frazione Becchi, non lontano da Castelnuovo Don Bosco, viveva mamma Margherita, la madre di Giovanni Bosco, rimasto orfano di padre in giovane età. Don Bosco tornava regolarmente al suo luogo natio a cui era profondamente legato. Oggi sulla collina troviamo una grandiosa chiesa (il Tempio), un istituto professionale, un centro di spiritualità, uno spazioso ostello per i numerosissimi visitatori da ogni parte del mondo, un ristorante, il Museo Etnologico Missionario ed il Museo della Vita Contadina.

www.colledonbosco.it

I tracciati


Cammino alto

Torino, Parco di Superga, Cinzano, Colle Don Bosco Lunghezza km 55,40 / Dislivello pos. 1300 m


Cammino medio

Baldissero, Pavarolo, Montaldo T.se, Marentino, Arignano, Colle Don Bosco Lunghezza km 42,6 / Dislivello pos. 1120 m


Cammino basso

Torino, Pecetto T.se, Pino T.se, Chieri, Riva presso Chieri, Buttigliera d’Asti, Colle Don Bosco Lunghezza km 46,5 km / Dislivello pos. 615 m


Le varianti

Il Cammino di Don Bosco offre due varianti: la variante della Canonica di Vezzolano e della Strada del Papa e la variante di Buttigliera d’Asti.







Il Cammino di Don Bosco è un progetto di
Città metropolitana di Torino e Strade di colori e sapori