Centro Visite Don Bosco e itinerario cittadino, Chieri


Il Centro Visite Don Bosco, situato all’interno del Complesso San Filippo, nel cuore del centro storico cittadino, comprende la Chiesa barocca di San Filippo Neri e l’annesso ex Seminario

Aperto nel 2011 nei locali dell’ex Seminario, lo spazio museale, rappresenta il punto focale del percorso di visita urbana dedicato alla figura del Santo e al decennio che visse a Chieri. Il percorso interno di visita prevede una prima sosta all’interno della sala accoglienza, nella quale si può vedere un video dedicato alla città di Chieri, prosegue poi lungo il corridoio in cui una lapide ricorda l’episodio miracoloso, di fronte si apre la cosiddetta “Stanza del Sogno”, la camerata del seminario destinata a dormitorio. In questo ampio ambiente vengono presentati -con pannelli e proiezioni video: la Chieri ottocentesca, il mondo della scuola e del lavoro durante gli anni in cui Bosco si formò spiritualmente e lavorò per mantenersi agli studi, la storia della Società dell’Allegria, fondata da Bosco insieme ai giovani chieresi con l’intento di creare uno spazio di aggregazione, il seminario.

L’allestimento è stato curato dalla Città di Chieri e dai Salesiani Chieri.

Centro Visite Don Bosco
Via Vittorio Emanuele II, 63
Orari: martedì ore 9-13, sabato ore 14-18
Ingresso libero
Telefono: 011.9428440
E-mail: sportelloturistico@comune.chieri.to.it
Web: www.itinerariodonbosco.it

I tracciati


Cammino alto

Torino, Parco di Superga, Cinzano, Colle Don Bosco Lunghezza km 55,40 / Dislivello pos. 1300 m


Cammino medio

Baldissero, Pavarolo, Montaldo T.se, Marentino, Arignano, Colle Don Bosco Lunghezza km 42,6 / Dislivello pos. 1120 m


Cammino basso

Torino, Pecetto T.se, Pino T.se, Chieri, Riva presso Chieri, Buttigliera d’Asti, Colle Don Bosco Lunghezza km 46,5 km / Dislivello pos. 615 m


Le varianti

Il Cammino di Don Bosco offre due varianti: la variante della Canonica di Vezzolano e della Strada del Papa e la variante di Buttigliera d’Asti.







Il Cammino di Don Bosco è un progetto di
Città metropolitana di Torino e Strade di colori e sapori